PC da casa, minima spesa massima resa.

Buonanotte a tutti 🙂

Ho bisogno di qualche consiglio e magari qualche idea, però prima entro nel merito del problema.

Mi è stato portato un computer da sistemare (HP Pavillon Slimline S3110.it) perchè non funzionava più. Una volta ordinati tutti i pezzi che servivano (RAM e hard disk) la scheda madre (la tristemente nota Asus M2NC51-AR) ha esalato il suo ultimo bit nella notte tra martedì e mercoledì sera. Il proprietario del PC, messo al corrente del misfatto, mi ha chiesto di fargli un preventivo della riparazione totale del PC.

Le idee sono due:
– siccome questi geni dell’HP hanno deciso che gli standard non fanno per loro (sorvoliamo sulla scheda madre DTX perchè volendo me la cavo con una mini-ITX), l’alimentatore presenta un connettore di alimentazione della scheda madre (il classico 24 pin) in versione micro, quindi incompatibile con tutte le schede madri in circolazione, una soluzione potrebbe essere sostituire l’alimentatore (un altro pezzo di facile reperimento, Flex-ATX) in modo da avere il connettore "full size" e avere poi carta bianca sulla coppia scheda madre-CPU.
– su autorizzazione della proprietaria posso svincolarmi dal case (ingegneristicamente molto apprezzabile per l’organizzazione degli spazi e la pulizia di installazione) e quindi giocarmela su un fronte in più, aggirando il problema dei componenti rari e introvabili.

L’idea di mandare a prendere sulla baia una scheda madre compatibile l’ho trascurata volutamente perchè sono tutte schede riparate e vengono dalla Cina o dagli USA, quindi con tanto di spese doganali da pagare e massima incertezza sulla consegna. Questa strada è esclusa a priori (se succedesse qualcosa i soldi ce li devo mettere io).

La prima idea mi sentirei di cambiarla, anche solo perchè è accanimento terapeutico verso il case bello, ma "scomodo".

Quindi mi riferisco alla soluzione 2 (che se caso può essere implementata anche nella 1).
BUDGET: il minore possibile. E dico il minore possibile davvero;
UTILIZZO: navigazione, riproduzione di DVD, giochi come spyder, zuma, ecc;
OVERCLOCK & MULTI-GP: no, nella maniera più assoluta;
MATERIALE A DISPOSIZIONE: masterizzatore DVD, hard disk (calma, va considerato nel prezzo finale, sono 75€) entrambi SATA, hard disk addirittura SATA3.
NOTE:

1. Non mi sono stati dati vincoli sulla dimensione del case e sulla potenza dell’alimentatore, quindi li impongo io: case massimo micro-ATX, ma con dimensione piena per lo slot PCI (quindi no low profile). Alimentatore vorrei rimanere su soluzioni tradizionali (formato ATX) e senza un wattaggio esagerato, diciamo non eccedere i 400-450W;
2. RAM non eccederei i 4GB, visto anche l’uso;
3. Componenti di qualità;
4. Scheda video direi possibilmente integrata per limitare al massimo consumo e, soprattutto spesa;
5. Devono essere presenti lettore di schede e WiFi. Non mi sono stati espressamente richiesti, ma siccome l’HP li ha, il preventivo da consegnare deve averli, se sarà il caso li tolgo. Escluderei la penna USB WiFi, ma non è detto.
6. Dovendo contenere il costo, escludo categoricamente SSD di qualsiasi genere. Sono conscio dei vantaggi, ma è ancora troppo acerba come tecnologia per darla in mano a gente che non la può capire.
7. Tenere conto che, in caso di emergenza, il computer deve avere una discreta capacità di calcolo per assistere il lavoro di una laureata in economia. Non ho idea della capacità di calcolo che serve, però facciamo che serva un utilizzo di Office spinto.
8. Tenere conto che all’acquirente non interessa se sia assemblato o meno, conta il portafoglio, in quanto i valori per cui sappiamo benissimo conviene un assemblato non hanno terreno fertile. Gli unici argomenti a favore per l’assemblato sono: sicurezza di montare componenti universali, per cui troverai ricambi anche tra 20 anni, e possibilità di ridurre la spesa attraverso il recupero. Espandibilità, personalizzazione e altri argomenti per noi sicuramente preponderanti in questo caso non fanno nessun effetto. Anzi l’importante è riuscire a comunicare la stessa solidità (percepita dall’utente comune, non da noi) di un PC comprato in un superstore. Per "aggiudicarmi" l’affare dovrei dimostrare che, al netto di tutto, riesco a far risparmiare soldi, possibilmente più di 100€ sul prezzo dei desktop di fascia bassa (quindi non più di 250€ di budget, ma meno ne uso meglio è).
9. Per comunicare la stessa solidità mi è necessario sapere quali sono i tipi di guasti più comuni per ciascun pezzo e quindi scegliere quelli più affidabili (di cui è più difficile trovare traccia di un malfunzionamento). Allo stesso tempo tutti i pezzi devono essere certificati come funzionanti tra di loro dai vari produttori (ad esempio la RAM deve essere sulla lista QVL).

Penso d’aver definito il campo in cui mi devo muovere, anche con il vostro aiuto. Passando ai fatti, dividerei i componenti "fissi" da quelli in via di decisione. Tutto da ichei:

FISSI
Case: CoolerMaster Elite 343
Alimentatore: Be Quiet! System Power BN081 350W 80plus
Card reader: Samsung 62085
Scheda WiFi: TP-Link TL-WN781ND

DA DEFINIRE
Scheda madre: in funzione del processore, basta che abbia due SATA e un PCI-E a 16x e uno a 1x
CPU: per il rapporto prezzo/prestazioni rimarrei su AMD, attualmente sono indeciso tra E-350 e A4-3400 (o il 3300, ma non vorrei fare troppo il tirato). Gli Athlon/Phenom II li escluderei perchè non avrei una scheda video integrata altrettando performante.
RAM: dipende esclusivamente dalla scheda madre, partiamo con una quantità di 4GB, non interessa il single o dual channel (direi irrilevante per le richieste di potenza di calcolo). Deve tassativamente essere tra quella testata dalla casa, il codice deve assolutamente coincidere.

Al momento la configurazione su cui punto è (solo pezzi da definire):
MoBo: AsRock A75M-HVS
CPU: AMD A4-3400
RAM: Team TED34096M1333HC9DC

Aggiunti i 75€ dell’hard disk sono a 296€ esclusa la spedizione. Montaggio provvedo personalmente così come al sistema operativo.

Consigli su eventuali ottimizzazioni (anche lato pezzi "fissi")?

Grazie a chi mi risponderà (e soprattutto avrà pazienza di leggerlo:cav:)! 🙂

Ciao!!!

Leggi l’articolo completo qui:

Tom’s Hardware

Subscribe

Subscribe to our e-mail newsletter to receive updates.

, , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments are closed.